Relatori del Cicap Day – Lazio 2019

Per conoscere il programma CLICCATE QUI.

PRESENTAZIONI E RELATORI:

Giuliana Galati: La fisica dei fantasmi

Di che cosa sono fatti i fantasmi? Volano o camminano? Possiamo fotografarli o registrare le loro voci? Che cosa succede quando un fisico incontra un fantasma? Scopriremo i segreti dei fantasmi partendo dai più famosi dell’800 fino ad arrivare a quelli che sembrano infestare, ancora oggi, castelli e luoghi misteriosi, o a quelli che vediamo nei film. Tutti finiranno allo stesso modo sotto la lente di ingrandimento della scienza.

Giuliana Galati – PhD in Fisica, si occupa di ricerca sperimentale nel campo della Fisica Particellare e Astroparticellare. È socio effettivo del CICAP e autrice della rubrica “Classici del Mystero” sulla rivista “Query”. Dal 2012 è autrice e speaker per Scientificast (www.scientificast.it), di cui è socio fondatore.

 

Federico Baglioni: Disinformazione scientifica, come difendersi?

Ogni giorno siamo bombardati da notizie sulla scienza (e non solo). Con questa grande massa di informazioni in quali tranelli possiamo più facilmente cadere? Come facciamo a creare delle difese per non cadere nelle trappole della “disinformazione”?

Federico Baglioni – biotecnologo e divulgatore scientifico. Realizza articoli, libri ed eventi sulla scienza; ha fatto parte della redazione del programma “Nautilus. Un viaggio nella Scienza” di RAI Scuola. È docente in una scuola superiore ed è fondatore di 06scienza.

 

Graziella Morace: I vaccini, tra chiacchiere e realtà.

Da diversi anni in tutto il mondo occidentale si è diffusa una singolare diffidenza verso i vaccini dovuta alla diffusione di notizie allarmistiche. Anche se la circolazione di molte malattie infettive è fortemente diminuita grazie a questa eccezionale forma di prevenzione, tanto da farci dimenticare la loro pericolosità, il calo delle vaccinazioni sta portando al riemergere di infezioni che sembravano sparite. Affronteremo i principali argomenti di chi si oppone alle vaccinazioni e, dati alla mano, vedremo perché i timori sono infondati e perché i vaccini restano una delle migliori armi mai prodotte dall’uomo contro le malattie infettive.

Graziella Morace: laureata in scienze biologiche e specializzata in virologia. È stata Primo ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanità. Ha lavorato molti anni in laboratorio, sia in Italia che all’estero, studiando la struttura e la replicazione di diversi virus. Inoltre, per più di dieci anni si è occupata della valutazione della qualità e sicurezza dei vaccini per uso umano. È membro del CICAP Lazio e del CICAP MED.

 

Il mago Max Pirrone: allievo di Tony Binarelli, inizia la sua carriera di illusionista nel 1987. Nel 1988 si classifica al secondo posto nel “trofeo Arsenio”, uno dei più prestigiosi concorsi per illusionisti. L’anno successivo è finalista ai campionati italiani di Bologna, dove ottiene una menzione speciale della giuria come miglior numero di mentalismo. È stato ospite ai Gran Galà della magia di Lucca, di Torino e di Pescara. Ha scritto e diretto tre spettacoli teatrali di illusionismo e vanta diverse apparizioni televisive. Ha scritto articoli per la rivista di illusionismo “Qui Magia” ed è socio del Club Magico Italiano e dell’International Brotherhood of Magician. È membro del CICAP.

 

Luca Lucentini, Daniela Mattei: L’acqua, una risorsa sempre più fragile

L’acqua rappresenta l’elemento più vulnerabile rispetto ai cambiamenti climatici già in atto e può diventare parte di eventi meteorici estremi, triplicati per intensità e frequenza negli ultimi 6 decenni, con un carico di 60.000 vittime ogni anno e conseguenze psicologiche e sociali drammatiche per milioni di superstiti. In questo contesto, l’Italia rappresenta un laboratorio a cielo aperto sugli effetti dei cambiamenti climatici, colpita negli ultimi anni a più riprese e con preoccupante frequenza da eventi alluvionali di eccezionale portata ma anche da siccità e crisi idriche gravi e diffuse.

Luca Lucentini: Direttore del Reparto “Qualità dell’Acqua e Salute” dell’Istituto Superiore di Sanità, coautore di Linee Guida sulla qualità delle acque potabili dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/WHO). Esperto tecnico nazionale per l’implementazione e revisione della direttiva europea sulla qualità delle acque destinate al consumo umano e per lo sviluppo di normative e linee guida sul controllo dei rischi correlati al consumo delle acque potabili e impiegate in produzione agricola, zootecnica e alimentare.

Daniela Mattei: Ricercatore presso il Reparto “Qualità dell’Acqua e Salute” dell’Istituto Superiore di Sanità. La sua attività riguarda principalmente lo studio delle risorse idriche, delle loro interazioni con le componenti ambientali e antropiche, l’igiene dei processi, trattamenti, impianti e materiali a contatto con le acque, gli usi e riusi delle acque e le diverse vie di esposizione dirette e indirette per l’uomo.

 

Matteo Miluzio, Filippo Bonaventura: Clima di bufale

Ormai da 50 anni sappiamo che il clima del nostro pianeta sta cambiando rapidamente e lo sta facendo in risposta alle attività umane. Nonostante l’evidenza scientifica sempre più solida, il tema del riscaldamento globale fa ancora fatica a entrare nel dibattito politico, nonostante molti degli effetti negativi siano già visibili. E se lo fa, è spesso sulle ali della scarsa comprensione del fenomeno. Cercheremo di capire quali sono i principali argomenti del negazionismo, e perché sono da considerarsi errati.

Matteo Miluzio e Filippo Bonaventura: Matteo e Filippo hanno studiato Astrofisica insieme all’università di Padova, dove si sono laureati. Matteo, dopo il dottorato di ricerca in Astronomia, si è spostato a Madrid a fare ricerca per l’Agenzia Spaziale Europea nell’ambito della missione spaziale “Euclid”; Filippo, dopo un master in comunicazione scientifica alla SISSA, vive a Milano dove lavora nell’editoria scolastica e nella divulgazione. La passione comune per la divulgazione e per la lotta contro l’antiscientismo li ha fatti riunire, insieme all’astrofisico Lorenzo Colombo, nel progetto “Chi ha paura del buio?”, ormai attivo da 7 anni e che ha superato i 230.000 appassionati sui social.

 

Alcolisti Acustici: gli Alcolisti Acustici (Rossella Greco, Natalia Forte e Massimo Pirrone) nascono nel 2014 da un’idea di Rossella e Massimo. Una band e un progetto che non segue una linea definita, non esplora infatti un solo genere musicale, ma spazia dai Queen ai Beatles, da Simon and Garfunkel a Michael Jackson passando per Ivan Graziani, Pino Daniele, David Bowie, Elton John e tanti altri cantanti, sempre con il comune denominatore di originalissimi arrangiamenti acustici.

 

Stefano Ruia: esplorare il mondo sommerso

Sebbene il nostro pianeta sia banalmente chiamato Terra, la sua superficie è in grande parte ricoperta da uno dei più preziosi elementi dell’Universo: l’acqua. Tuttavia l’esplorazione dei mari e degli oceani per secoli è stata solo bidimensionale, trascurando una delle dimensioni ancora oggi più ricche di misteri: scendere sotto la superficie acquea.

Stefano Ruia: Coordinatore CICAP Lazio, Ingegnere meccanico, formatore di Istruttori Subacquei, giornalista specializzato nel settore mare, Responsabile della sicurezza della troupe subacquea in programmi RAI, Tridente d’Oro 2015, Membro del Consiglio Direttivo dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee.

 

Mario Giorgioni: Pianeta Antartide, come si vive e lavora in un ambiente alieno.

Come si vive e si lavora in un ambiente talmente estremo da poter essere paragonato a un pianeta alieno? Se da bambini desideravate fare gli esploratori e da grandi siete ancora dei sognatori non potete perdervi questo incontro! Ad accompagnarci durante questo viaggio sarà Mario Giorgioni membro della equipe di Concordia, la Base di ricerca permanente franco-italiana in Antartide, il quale ha anche involontariamente contribuito a divulgare un bufala … antartica.

Mario Giorgioni, ICT Specialist presso il CREA-OFA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria). In Antartide aveva il ruolo di responsabile informatico e telecomunicazioni della Base Concordia (DomeC), gestendo le comunicazioni radio con il personale in esterna, con la Sala Operativa delle altre basi e con i voli in arrivo. Eseguiva inoltre le rilevazioni meteo per i METAR (METeorological Air Report).

 

Matteo Miluzio, Filippo Bonaventura: Perché investire denaro per andare nello spazio?

Ogni volta che la scienza compie un grande passo nella ricerca fondamentale la discussione pubblica si concentra subito sull’opportunità di mandare sonde su Marte quando nel mondo ci sono persone che muoiono di sete. La ricerca spaziale e l’astrofisica possono sembrare materie molto scollegate dalla nostra quotidianità, ma non è così: dal GPS dei nostri cellulari fino alle lenti antigraffio e ai rivelatori di fumo, queste tecnologie ormai accompagnano costantemente l’essere umano migliorandone la vita.

Matteo Miluzio e Filippo Bonaventura: Matteo e Filippo hanno studiato Astrofisica insieme all’università di Padova, dove si sono laureati. Matteo, dopo il dottorato di ricerca in Astronomia, si è spostato a Madrid a fare ricerca per l’Agenzia Spaziale Europea nell’ambito della missione spaziale “Euclid”; Filippo, dopo un master in comunicazione scientifica alla SISSA, vive a Milano dove lavora nell’editoria scolastica e nella divulgazione. La passione comune per la divulgazione e per la lotta contro l’antiscientismo li ha fatti riunire, insieme all’astrofisico Lorenzo Colombo, nel progetto “Chi ha paura del buio?”, ormai attivo da 7 anni e che ha superato i 230.000 appassionati sui social.